Barolo DOCG Riserva 2012
Play Video

Barolo DOCG Riserva 2012

Vitigno:
Nebbiolo 100%

Descrizione:

Le uve provengono da vigneti dotati di terreni particolarmente ricchi di argilla e calcare, che, alla vista, si presentano come Terre Bianche. Questo tipo di suoli, molto compatti e impermeabili, costringono la vite a radicarsi in profondità, alla ricerca dell’acqua. Ne risultano grappoli particolarmente spargoli con acini di dimensioni ridotte che donano ai vini abbondanza di sali minerali, di oligoelementi ed un ricco patrimonio di tannini, in grado di assicurarne una grandissima longevità.

Per valorizzare tutta la sua ricchezza e permettere ai vari componenti di fondersi perfettamente tra loro e donarci un vino pienamente espresso, ma capace di una lunghissima vita, il Barolo Riserva invecchia 3 anni nelle tradizionali botti di rovere di Slavonia di grande dimensione, che contribuiscono a renderlo armonico ed equilibrato e ad accrescerne la finezza del bouquet. Completa il suo affinamento in bottiglia per parecchi mesi e può essere posto in commercio solo dopo circa 6 anni dalla vendemmia. Il plateau di maturazione del Barolo Riserva supera i 30 anni.

Il colore è rosso granato intenso, col passare degli anni via via permeato da riflessi arancioni. Il profumo è intenso con netti sentori di viola, rosa e spezie, cannella, noce moscata, che, col passare del tempo, si evolvono in tabacco, cuoio, tartufo. Il sapore è elegante, asciutto, austero ma vellutato, armonico, avvolgente, con abbondanti tannini, ben espressi, ma morbidi e piacevoli.

Abbinamenti gastronomici:
è compagno ideale delle paste all’uovo, tajarin e ravioli con condimenti gustosi come il ragout di selvaggina e i tartufi; delle carni rosse, arrostite o brasate, cacciagione e selvaggina. Si accosta magnificamente ai formaggi ovini e caprini o a pasta dura stagionati. Curioso se abbinato, a fine pasto, con la pasticceria secca. Lungamente invecchiato è un vino da meditazione.
download PDF
download PDF

Potrebbero interessarti