Barolo & le Langhe

Barolo, Langhe

Siamo nelle Langhe, in Piemonte, nell’Italia nord occidentale. Uno dei territori a maggior vocazione vinicola al mondo.

Queste colline sono state riconosciute Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 2014 insieme a quelle del Roero e del Monferrato. La mano dell’uomo, con borghi e vigneti, ha plasmato un paesaggio nato dal mare. Infatti, le colline delle Langhe si sono formate da fondali marini emersi milioni di anni fa. 

L’area del Barolo è costituita da sottozone emerse in epoche diverse: quella più a sud-est risale al periodo Serravalliano (circa 11/14 milioni di anni fa) mentre quella a più nord-ovest è più recente, del periodo Tortoniano (circa 7/11 milioni di anni fa).

I terreni di tipo Serravalliano, più antichi, originano vini robusti, pieni, strutturati e molto longevi. Quelli di tipo Tortoniano danno vita a vini leggermente meno alcoolici e tannici, ma più profumati, equilibrati ed armoniosi.

Il paese del Barolo

Il vino Barolo prende il nome dal luogo in cui è nato: il paese di Barolo, nelle Langhe, tra colline morbide e ondulate, arricchite da vigneti che cingono castelli e borghi storici.

La sua particolarità è di essere circondato da colline più alte che lo proteggono dalle perturbazioni e dall’eccessiva ventilazione.

Queste condizioni, unite al suolo prevalentemente argilloso e calcareo, creano le condizioni per far esprimere compiutamente l’uva del Nebbiolo, che qui si rivela con forza e, al tempo stesso, raffinatezza ed eleganza. Proprio le caratteristiche che conquistarono e deliziarono i nobili palati che nell’Ottocento per primi assaggiarono il Barolo dei Marchesi di Barolo.

Nel cuore del paese, di fronte al Castello – antica residenza dei Marchesi – si erge il palazzo giallo ocra che ospita la sede delle Antiche Cantine dei Marchesi di Barolo.

Passeggiando per le vie del borgo storico di Barolo, nella piazzetta davanti all’arco di accesso al Castello, si trova ancora sul muro di un palazzo la scritta VINI ABBONA, testimonianza e ricordo della casa vinicola “Cavalier Felice Abbona & Figli” attiva fin da metà Ottocento e che nel 1929 acquistò le Antiche Cantine dei Marchesi di Barolo.

Oggi Ernesto ed Anna Abbona, insieme ai figli Valentina e Davide, conducono l’azienda e accolgono i visitatori che desiderano scoprire l’origine ed assaporare la magia del Barolo: il Re dei Vini, il Vino dei Re.