Marchesi di Barolo
mercoledì, 26 Aprile, 2017

Marchesi di Barolo

e AIS Torino


Mercoledì 26 aprile insieme
ad AIS Piemonte, presenteremo a Torino la magica storia del
vino Barolo
e della donna che per prima lo amò e fece conoscere
al modo, tanto da guadagnarsi l’appellativo di Re dei Vini,
Vino dei re.

Juliette Colbert di MaulévrierLa storia, come da tradizione, inizia
con “C’era una volta”, più precisamente, nel 1807 quando il
Marchese di Barolo, Carlo Tancredi Falletti, prese in sposa a Parigi
una nobildonna francese, Juliette Colbert di Maulévrier. Donna
dal grande intelletto, considerata una delle figure più
straordinarie del nostro Ottocento, Juliette affascinò il Piemonte
anche per l’intensa spiritualità e impegno sociale. Suor Ave
Tago
, religiosa della Opera Pia Barolo – congregazione fondata da
Juliette di Barolo stessa, ci farà conoscere ancora meglio questa
grande figura della nostra storia piemontese conducendoci ai giorni
nostri, dove più recenti pagine ci raccontano di come il testimone
passato dalla Marchesa alla nostra famiglia sia ancora acceso dalla
fiamma della passione per il Barolo e il suo terroir. Una
storia, quella della Marchesa, che si intreccia alla nostra
famiglia da sei generazioni e, che soprattutto appartiene a chi ama
questo grande vino.

In degustazione alcuni dei nostri vini
più rappresentativi, in una selezione di annate eccezionali:

– Langhe DOC Bianco 2016 BRIC AMEL

– Barbera d’Alba DOC 2014 PEIRAGAL

– Barbaresco Riserva DOCG RIO SORDO 2011
– Cascina Bruciata

– Barolo DOCG CANNUBI 1980

– Barolo DOCG SARMASSA 1980

– Barolo DOCG CANNUBI 1990

– Barolo DOCG SARMASSA 1990

– Barolo DOCG CANNUBI 2000

– Barolo DOCG SARMASSA 2000

– Barolo DOCG CANNUBI 2010

– Barolo DOCG SARMASSA 2010

Per maggiori dettagli, potete visitare
il sito di AIS
Piemonte
www.aispiemonte.it

Potrebbero interessarti