Cascina Bruciata
giovedì, 21 Aprile, 2016

Cascina Bruciata

Nuova acquisizione

Le Cantine dei Marchesi di Barolo acquistano Cascina Bruciata. Un passo importante in una storia che sembra ripetersi.

Come ai tempi del commendator Pietro Abbona che, facendo tesoro di pratiche e conoscenze, passò dal lavoro nell’azienda di famiglia “Cavalier Felice Abbona & Figli” all’acquisto, a inizio ‘900, delle “Antiche Cantine dei Marchesi di Barolo”; oggi, quattro generazioni dopo, la nostra famiglia è orgogliosa di annunciare una nuova acquisizione.

Anche questa è una storia di buone pratiche apprese, perché l’azienda agricola “Cascina Bruciata”, certificata biologica dal 2015, segna una presa d’atto importante per la nostra azienda: una viticoltura sempre più attenta e sensibile alle problematiche di sostenibilità ambientali.

Una direzione ben precisa, intrapresa nel rispetto della terra e nella fiducia nei confronti di una cantina da sempre stimata, guidata da Carlo Balbo. Già negli anni ‘80 la Marchesi di Barolo acquistava le uve dal cru di Rio Sordo, eccellente per composizione del suolo e microclima, per poi vinificarle in purezza. L’enologo di Cascina Bruciata, Francesco Baravalle, continuerà la sua collaborazione in cantina per portare avanti la tradizione nella vinificazione e l’esperienza in Rio Sordo.

Potrebbero interessarti